Turanis

Rockers And Other Animals, created by Valeria Campagnale, is born from the passion for hard rock. After a long experience in this publishing world, for Italy and abroad. Press office

REVIEWS INSANE VOICES LABIRYNTH

magazinerockersandotheranimals

2/10/20221 min read

Recensione a cura di
Jenn Samael Lotti

Esce nell’agosto di quest’anno (2021) Turanis, il primo EP dell’omonima band “Melodic Dark Metal” inglese. Il progetto è frutto di un lungo lavoro di studio e di ricerca nell’ambito musica gotica da parte Wayne Bridge, musicista che ha vissuto in Belgio per alcuni anni, ma è dovuto tornare in Gran Bretagna a seguito della Brexit. Turanis è caratterizzato da un rock/metal melodico arricchito da un’atmosfera suggestiva e gotica. Definire il loro stile semplicemente “gothic metal” sarebbe però riduttivo, il loro sound è decisamente molto vario e versatile.

I brani, in tutto cinque, durano poco meno di tre minuti, con l'unica eccezione della traccia di chiusura, "The loss", che supera di poco i quattro minuti. È una scelta vincente, perché i pezzi brevi ma intensi si adattano perfettamente a loro stile.

Si tratta di un primo progetto di altissimo livello. I suoi punti di forza sono la bellissima voce del cantante, Simon Gordon, e i riff di chitarra sempre molto orecchiabili ed accattivanti. L’ EP non presenta “punti deboli” ed ogni brano è di alto livello, ottimo da ogni punto di vista, peccato per la sua brevità…

Nell’attesa di un album più “corposo”:

90/100